Cristiani Evangelici Pentecostali
 
IndicehomeFAQCercaRegistratiAccedi

Condividi | 
 

 Vedere e guardare

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Maqqaba

avatar

Messaggi : 736
Punti : 1936

240214
MessaggioVedere e guardare

VEDERE E GUARDARE


1.  STAI SOLO VEDENDO O GIÀ GUARDANDO?: Chi pensa che guardare e vedere sia la stessa cosa, si sbaglia. Vedere è generico, e guardare è specifico, tanto più se si vuole scrutare e contemplare. Si può vedere un quadro o un’immagine, senza guardare l’essenziale né trarre considerazioni. Vedere significa percepire con la vista, prendere cognizione della realtà esterna attraverso il senso della vista. Guardare significa, oltre a volgere lo sguardo per vedere qualcuno o qualcosa, esaminare o osservare attentamente. Ad esempio si vede un microscopio, ma si guarda un vetrino al microscopio. Si può vedere un ammalato (bambino, anziano, ecc.), ma altra cosa è guardarlo, ossia assisterlo, accudirlo. Una cosa è vedere un prigioniero, altra cosa è guardarlo, ossia vigilarlo, sorvegliarlo. E la lista potrebbe continuare.
Guardare significa anche contemplare, ossia esaminare a lungo, anche con l’intento di meditare e riflettere profondamente sui suoi particolari (cfr. Sal 119,18.37; Is 33,7), per trarre poi delle considerazioni (cfr. Nu 23,9). Guardare significa anche scrutare, per intendere o esaminare attentamente, ad esempio per capire (Pr 20,27; 25,27; Lam 3,40).


2.  RIACQUISTARE LA SENSIBILITÀ: Gli idoli morti non hanno sensibilità, quindi «hanno occhi e non vedono» (Sal 115,5; 135,16). Similmente, quando si vive nel peccato, si diventa insensibile a esso, come se si fosse spiritualmente morti. Dio disse a Israele: «Ascoltate ora questo, o popolo stolto e senza cuore, che ha occhi e non vede, che ha orecchi e non ode» (Gr 5,21). […] L’apostolo Paolo disse nell’areopago di Atene che Dio agisce in certi modi nella storia, affinché i pagani «cerchino Dio, se mai giungano a trovarlo, come a tastoni, benché egli non sia lontano da ciascuno di noi» (At 17,27). […]
Se non ci vedi chiaro nelle cose di Dio, chiedi a Lui di farti recuperare la vista spirituale e di illuminarti con la sua luce; ciò vale anche per i credenti. Al conduttore della chiesa di Laodicea, che il Signore Gesù considerava cieco, Egli mandò a dire tra altre cose, quanto segue: «Io ti consiglio di comprare da me… del collirio per ungertene gli occhi, affinché tu veda» (Ap 3,18).

IL RESTO DELLO SCRITTO SI TROVA SUL SITO.
[CONTINUA LA LETTURA: www.diakrisis.altervista.org/_Cres/T1-Ved_guard_EnB.htm] SOLO DOPO AVER LETTO L’INTERO SCRITTO SUL SITO, voi che rispondereste nel merito alle questioni in esso contenute?
ATTENZIONE: Quanto scritto sulle bacheche o nei gruppi gestiti da Nicola Martella o inviato per e-mail, può diventare oggetto di un nuovo tema di discussione o un contributo sul sito «Fede controcorrente» e su altri associati ad esso.

~~> Discuti questo tema qui o su "Facebook": https://www.facebook.com/notes/fede-vivente/vedere-e-guardare/728118090552761
Tornare in alto Andare in basso
http://www.puntoacroce.altervista.org/

 Argomenti simili

-
» FILM: L'OTTAVO GIORNO (J. VAN DORMAEL)
» Aura e come vedere l'aura
» STORIA MODERNA- MASSAFRA....urgente!!!
» Pubblicata dalla Videopress la versione definitiva di Certinps
» Giovedì 19 maggio
Condividi questo articolo su: diggdeliciousredditstumbleuponslashdotyahoogooglelive

Vedere e guardare :: Commenti

Nessun Commento.
 

Vedere e guardare

Tornare in alto 

Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: Betesda :: Messaggi e studi --
Andare verso:  
Parole chiave
immagini mondo anno amor proprio