Cristiani Evangelici Pentecostali
 
IndicehomeFAQCercaRegistratiAccedi

Condividi | 
 

 L’ultima istanza nell’assemblea loc

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Maqqaba

avatar

Messaggi : 736
Punti : 1936

140314
MessaggioL’ultima istanza nell’assemblea loc

L’ultima istanza nell’assemblea locale




1. ENTRIAMO IN TEMA: In altri scritti abbiamo approfondito il fatto che nel testo greco del NT non viene mai comandato esplicitamente qualcosa del genere: «Siate sottomessi ai vostri conduttori»; oppure: «Ubbidite ai vostri anziani». Abbiamo visto che ciò non è neppure il caso di Ebrei 13,17, dove le traduzioni nostrane riprendono in italiano la Vulgata latina, ma non il testo greco, che all’inizio recita in realtà: «Dare retta [o fiducia, credito] ai vostri conduttori, e siate arrendevoli!» (peíthō pres. imp. pass. + hypeikō pres. imp. att.). [► Bisogna obbedire ai conduttori?; ► Sottomissione e obbedienza ai conduttori?]
Altrove, abbiamo visto pure che, all’interno di un clima di sottomissione reciproca (Ef 5,21), di stima vicendevole (Fil 2,3.29) e di mutui ammaestramenti e ammonizioni, ai servitori e ai conduttori bisogna dare riconoscimento o apprezzamento (cfr. 1 Cor 16,18; 2 Cor 1,14), grande stima come servitori di Cristo (1 Ts 5,13; cfr. 1 Cor 4,1), amore a motivo dell’opera (1 Ts 5,13), doppio onore (1 Tm 5,17; v. 18 aveva a che fare col sostegno finanziario!) e così via.

2. LE QUESTIONI: Nella risposta a un lettore avevo scritto: Inoltre, nelle lettere del NT il continuo riferimento non è specificamente agli anziani, ma generalmente ai «fratelli», a cui si fa appello per i molteplici aspetti dottrinali, spirituali e morali; ciò mostra che l’ultima istanza è localmente l’intera assemblea, non i soli conduttori, che essa riconosce per gestire aspetti particolari dell’opera e depone, quando vengono a mancare le qualità o quando si macchiano d’infedeltà.
Egli mi scrisse: Resto perplesso sul concetto che «l’ultima istanza è localmente l’intera assemblea». {Tonino Mele; 22-02-2014} In quel luogo questo argomento era fuori tema, perciò lo affrontiamo qui.
Ecco dapprima alcune domande per la riflessione: ▪ 1. Chi elegge le guide nella chiesa locale? ▪ 2. Chi depone le guide della chiesa locale in caso di infedeltà? ▪ 3. Chi è chiamato a intervenire in fatti di immoralità e a mettere fuori comunione i membri infedeli e impenitenti? ▪ 4. In casi controversi qual è l’ultima istanza prevista da Gesù? ▪ 5. Chi dà incarichi e manda dei membri in missione? ▪ 6. A chi furono inviate normalmente le epistole del NT? E così via.

SUL SITO SONO PRESENTI INOLTRE I SEGUENTI PUNTI: 3. L’approfondimento; 4. Aspetti conclusivi.
[CONTINUA LA LETTURA: http://puntoacroce.altervista.org/_TP/A1-Ultima_istanza_Avv.htm] SOLO DOPO AVER LETTO L’INTERO SCRITTO SUL SITO, voi che rispondereste nel merito alle questioni in esso contenute?
ATTENZIONE: Quanto scritto sulle bacheche o nei gruppi gestiti da Nicola Martella o inviato per e-mail, può diventare oggetto di un nuovo tema di discussione o un contributo sul sito «Fede controcorrente» e su altri associati a esso.

*** Discuti questo tema qui o sulla mia pagina di "Facebook": https://www.facebook.com/notes/puntoacroce/lultima-istanza-nellassemblea-locale/10152350656592990

ATTENZIONE! Questo articolo ha un carattere specialistico e non è per tutti. Per favore, non intervenire se, dopo aver LETTO L’INTERO ARTICOLO SUL SITO, ti rendi conto che ti manca la necessaria competenza in merito!
Tornare in alto Andare in basso
http://www.puntoacroce.altervista.org/
Condividi questo articolo su: diggdeliciousredditstumbleuponslashdotyahoogooglelive

L’ultima istanza nell’assemblea loc :: Commenti

Nessun Commento.
 

L’ultima istanza nell’assemblea loc

Tornare in alto 

Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: Betesda :: Messaggi e studi --
Andare verso:  
Parole chiave
proprio amor immagini anno mondo